FAQ

Articolo la nanerottola

Ho creato questa pagina appositamente per voi, raggruppando le domande che spesso mi vengono poste dagli sposi.

Qui potrete trovare tutte le risposte che cercate e, per qualsiasi ulteriore chiarimento, non esistete a contattarmi, sarò lieta di rispondervi.

  1. Come è nato il progetto Elena Gatti Wedding?
    In realtà tutto è nato per caso, ma per raccontarvi meglio la storia devo partire dal principio: la mia più grande specializzazione è la fotografia di scena ed in particolare di Burlesque. Frequento il mondo del Burlesque dal 2013 ed ho avuto modo di conoscere tantissime artiste provenienti da tutto il mondo. Una di loro, Bianca Nevius (nome d’arte), ha deciso che mi voleva come fotografa del suo matrimonio in stile vintage.
    Non avevo mai nemmeno pensato di dedicarmi alla fotografia di matrimonio e non ne avevo mai fotografato uno! Alessia (questo è il suo vero nome) ha visto in me quello che io non ero ancora riuscita a capire ed ha insistito per avermi come sua fotografa.
    E’ stato semplicemente meraviglioso, anche se il giorno dopo non camminavo più (letteralmente!). Ho messo anima e corpo in quel matrimonio ed il giorno dopo ero semplicemente distrutta. Aggiungerei felicemente distrutta.
    Da allora ho iniziato a dedicarmi assiduamente alla fotografia di matrimonio. Era il maggio del 2015.
  2. Chi sono le persone che collaborano con Elena Gatti Wedding?
    All’inizio ero solo io, ma ho da subito capito che fare un matrimonio tutta sola è un’impresa che giusto Wonder Woman saprebbe reggere, così ho deciso di avvalermi di una seconda persona che avesse una sensibilità simile alla mia. Ho cercato in lungo e in largo, sono molto esigente e non è facile trovare qualcuno che possa affiancarmi stilisticamente ed emotivamente, ma alla fine ho individuato due ragazze che ora sto allevando e istruendo, che imparano alla velocità della luce e di cui mi fido ciecamente, si chiamano Giulia e Elena e sono sicura che le adorerete!
  3. Quali sono le particolarità del tuo stile fotografico?
    La domanda da un milione di dollari! Sono convinta che la caratteristica principale del mio stile sia la capacità di plasmare il mio servizio sulla coppia, sull’atmosfera e sulle emozioni di quel momento. Per me non esiste un matrimonio uguale ad un altro, non esistono “le stesse foto”.
    Ognuno di voi è unico, il vostro matrimonio è unico e così le vostre foto saranno altrettanto.
    La nostra peculiarità, mia e di Sara, è quella di “scomparire”. Ad un certo punto della giornata non vi accorgerete nemmeno più della nostra presenza, ma noi siamo sempre presenti e raccogliamo ogni attimo del vostro matrimonio. Siamo discrete, ci facciamo piccole piccole per catturare foto da punti di vista insoliti e, soprattutto, cerchiamo di diventare dei “fantasmi” in modo da cogliere i momenti più autentici della giornata.
    Il nostro intento è quello di raccontare non solo l’evento, ma soprattutto le emozioni facendole nostre e trasportandole nelle nostre immagini.
  4. Non ci piacciono le foto in posa, non veniamo mai bene in foto, come facciamo?
    Questa è forse il quesito più frequente e che mi fa sempre sorridere. La verità è che non esistono persone che non vengono bene in foto, l’avreste mai detto? Tutto ciò che dovete fare è essere voi stessi, nient’altro. Nell’arco della giornata potrei suggerirvi di fare una passeggiata da soli, io vi seguirò silenziosa e discreta e semmai vi suggerirò quali sono gli scorci più belli o dove cade la luce migliore. Per il resto non vi dirò nulla, vi lascerò parlare tra di voi, sorridere, abbracciarvi, baciarvi… qualsiasi cosa vi metta a vostro agio.
  5. Cosa comprende il servizio base?
    Il servizio fotografico base comprende la copertura completa di tutto l’evento ovvero dalla preparazione degli sposi fino ai balli finali per un massimo di 12 ore.
    Come già vi ho anticipato siamo sempre in due, avrete quindi a disposizione due fotografe durante tutta la giornata.
    La consegna del servizio è garantita entro 60 giorni lavorativi dall’evento (ma solitamente riesco a consegnare anche prima) e le foto vengono consegnate in formato digitale su chiavetta USB.
    Dal 2017 ho deciso di regalare ai miei sposi una sessione engagement ovvero un pomeriggio (circa 3 ore) da passare insieme prima del matrimonio. Questo servizio è del tutto facoltativo ed è stato pensato per conoscerci meglio. Passerete con me un pomeriggio piacevole, passeggiando in una location scelta da voi. Ogni tanto ci fermeremo per un caffè o un gelato, parleremo del più e del meno e poi ripartiremo per la nostra passeggiata fotografica. Non dovrete far altro che essere voi stessi!
  6. E se abitiamo lontano? Come facciamo a fissare un appuntamento?
    La tecnologia ci ha permesso di comunicare anche a grandi distanze e questo va tutto a nostro vantaggio! Possiamo fissare un appuntamento virtuale su Skype, faremo una videochiama così sarà quasi come un incontro reale, semplice no?
  7. Sei disponibile per una trasferta? Come funziona?
    Non amo rimanere sempre negli stessi posti, adoro viaggiare e quando mi viene offerta la possibilità di vedere posti nuovi sono sempre felice come una bambina la mattina di Natale.
    Non c’è nessun problema, nelle trasferte cerco sempre di contenere i costi in modo che la spesa per gli sposi sia il più limitata possibile. In questo caso suggerisco di fare gli scatti di engagement (qualora li vogliate) il giorno prima del matrimonio così da fare un’unica trasferta.
  8. Quante foto ci verranno consegnate?
    Solitamente consegno una selezione di circa 500/700 foto tutte finemente post-prodotte secondo il mio stile fotografico e, soprattutto, secondo l’ispirazione e le emozioni che il vostro matrimonio ha saputo trasmettermi.
    Con il tempo ho capito che questo numero è la giusta via di mezzo: non sono troppe ma nemmeno troppo poche. Mi impegno per consegnarvi sempre il meglio.
    Le foto consegnate saranno sia in alta risoluzione per la stampa che in bassa risoluzione per il web. In questo modo potrete liberamente pubblicare le vostre foto sui vari social ed anche decidere di stamparle.
  9. Consegni anche i file originali?
    I file originali (RAW) delle vostre foto non vengono consegnati se non espressamente richiesto. In quest’ultimo caso è previsto un pagamento aggiuntivo.
    Gli originali vengono comunque conservati nei miei archivi e sono garantiti per i cinque anni successivi al vostro matrimonio. Quindi se per sbaglio perdete i file che vi ho consegnato non allarmatevi! Ne ho una copia.
  10. Quanto tempo prima dobbiamo prenotare il servizio?
    Prima è meglio è! Tendenzialmente come limite massimo almeno 60 giorni prima dell’evento, ma in periodi di alta stagione matrimoniale potrei non essere libera!
    Ho deciso di non lavorare su doppie date perché il mio stile è altamente personale ed un altro fotografo, seppur di fiducia, potrebbe non essere così affine alla mia visione.
    Se invece si tratta di un periodo di bassa stagione allora accetto anche richieste last minute.
  11. E’ previsto uno sconto per i matrimoni in bassa stagione o infrasettimanali?
    Sì! E’ previsto uno sconto del 10% sui matrimoni celebrati da novembre a marzo compresi e uno sconto del 5% per i matrimoni celebrati dal lunedì al giovedì.
  12. Cosa succede se quel giorno sei impossibilitata (malattia ecc…)?
    In questo caso sono costretta a mandare un fotografo di fiducia a sostituirmi. Sottolineo “di fiducia” perché si tratta di un fotografo che conosco molto bene e che ho selezionato con cura valutando non solo le capacità tecniche ma anche artistiche ed emotive.
    Si tratta di una persona che, dopo accurate selezioni, ho scelto perché ritengo abbia una visione simile alla mia.
  13. E se volessimo un album?
    Ho deciso di lasciare agli sposi la libertà di scegliere se stampare un album del loro matrimonio. Generalmente propongo la soluzione quadrata 30×30 con un massimo di 30 pagine (60 facciate) perché trovo sia perfetto sia per dimensioni che per numero di pagine.
    Le foto raccolte nell’album sono un riassunto emotivo della vostra giornata, sfogliarlo sarà come rivivere le emozioni di quel giorno!
    Nel caso invece gli sposi volessero una soluzione diversa non c’è assolutamente problema, guarderemo insieme il catalogo di Album Epoca e Graphi Studio per scegliere la soluzione ideale.
  14. Qual’è il costo di un album?
    Il costo dell’album varia a seconda delle dimensioni, del numero di pagine, della copertina e delle rifiniture e sono tutti dettagli che preferisco discutere in studio. A richiesta posso fornire un listino prezzi dettagliato comprensivo del servizio di impaginazione. Sono previste fino a 10 modifiche gratuite dopo di che le successive hanno un costo di 20€ cad.
  15. Esiste un servizio di stampa immediata da consegnare a nostri invitati?
    Certo che sì! Ho a disposizione una piccola stampante portatile che stampa foto in formato cartolina 10×15. Solitamente stampo qualche copia delle foto migliori della giornata così gli invitati possono avere un ricordo immediato del vostro matrimonio.
    Possiamo accordarci insieme sul numero di stampe da realizzare.